giovedì 8 maggio 2014

PANE ARABO

Tutto ciò che richiede un impasto manuale mi piace.
Questa ricetta volevo farla da molto, ma ultimamente il tempo a mia disposizione è ridotto e quindi mi capita di provare ricette molto tempo dopo rispetto ai miei desideri.
In questo caso sono praticamente stata costretta, per fortuna !
Era domenica, amici improvvisi a cena e..... pochissimo pane a disposizione,  così tra una chiacchiera e l'altra ho cominciato ad impastare ed ecco fatto !
La ricetta l'ho trovata qui dalla bravissima Marta, e la riporto a seguire esattamente come lei l'ha pubblicata

INGREDIENTI:
1 kg di farina per pane
2 cucchiaini di sale abbondanti
3 bicchieri di acqua circa
1 panetto di lievito di birra

Si impastano gli ingredienti in una ciotola, poi trasferire il tutto sul piano e impastare lì. Dunque...cerco di spiegare il movimento...Juba impastava coi pugni, spingendo verso l'alto formando così una sorta di rettangolo che riarrotolava verso l'interno. Così per 4/5 volte finchè l'impasto non era bello amalgamato e compatto.
Formare quindi delle palline da circa 200 gr e arrotorarle sul piano.
Farle riposare 5 min e ripartire dalla prima.
Appiattire ogni pallina col palmo della mano con una forte pressione.
A questo punto far risposare gli impasti per una mezzora, finchè non sono lievitati, scaldare quindi una pentola antiaderente e cuocerli rigirandoli due/tre volte finchè hanno raggiunto una coloritura tipo piadina.

lunedì 28 aprile 2014

TORTA DI MELE AL CUCCHIAIO


La ricetta arriva dalla famosissima Benedetta Parodi.
E' un dolce molto molto meloso, praticamente è composto per la maggior parte da purea di mele, il procedimento è un pò lungo ma assolutamente facile. Non è adatta per la colazione o per il the pomeridiano, ma è un buon dessert
Mi è piaciuta di più mangiata fredda.

INGREDIENTI

2 kg mele
150 g burro
150 g zucchero
3 uova
7 cucchiai di farina
1 bustina di lievito.

Sbucciare e affettare le mele, quindi cuocerle in una pentola capiente con il burro e lo zucchero, fino ad ottenere una purea. Lasciare raffreddare e incorporare le uova, la farina e il lievito. Trasferire l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata, oppure ricoperta di carta da forno. Cuocere in forno a 180° per circa 45 minuti.

sabato 26 aprile 2014

MOSCARDINI ALLA BUSARA


Oggi una ricetta squisita della tradizione veneta.
Seguendo la ricetta tradizionale, i moscardini non vengono privati delle viscere, ma è necessario essere certi della freschezza del pesce. In questo caso io le ho tolte.
Si accompagna benissimo con la tradizionale polenta bianca.

INGREDIENTI:

600 gr. di moscardini
olio evo
1 spicchio di aglio in camicia
300  ml di vino bianco secco
20 gr .di concentrato di pomodoro
1 peperoncino fresco
sale (non sempre necessario)
prezzemolo.

Portare l'acqua a bollore, aggiungere il sale e mettere i moscardini puliti nell'acqua. Quando i moscardini saranno cotti, quindi teneri, scolarli.
In una padella mettere un giro di olio evo, l'aglio e un pochino di peperoncino facendo rosolare a fuoco basso.
Nel frattempo tagliare i moscardini a metà nel senso della lunghezza e metterli nella padella, lasciarli rosolare per qualche minuto.
Sciogliere nel vino bianco il concentrato di pomodoro e aggiungerlo ai moscardini, cuocere fino a quando il sughetto  si sarà addensato, a fine cottura aggiungere il prezzemolo.

Con questa ricetta partecipo al contest della dolcissima Kiara inerente  le ricette regionali.
qui le indicazioni.


giovedì 3 aprile 2014

TORTA MAGICA ALLA NUTELLA


quando si dice che le cose semplici sono le più apprezzate ....

Ingredienti:
4 uova grandi
240g di Nutella

la ricetta arriva da qui


Montare le uova intere per non meno di dieci minuti con le fruste elettriche: devono triplicare di volume, e da quanto saranno lavorate dipende la buona riuscita della ricetta.
Intanto scaldare la Nutella a bagnomaria in modo che abbia una consistenza più fluida che cremosa, stando attenti a non scaldarla troppo.
Lavorando ora con una spatola e non più con la frusta amalgamare la Nutella in due volte al composto di uova, cercando di smontarlo il meno possibile.
Versare in una teglia non più grande delle dimensioni indicate coperta con carta forno, e cuocere in forno preriscaldato a 175 gradi per circa 25 minuti.
Far raffreddare completamente prima di servirla, magari con della panna montata e spolverata con zucchero a velo.


NOTE:

- la torta viene bene solo se si montano le uova con attenzione e per non meno del tempo indicato.
- migliora con il tempo, ed è ancora meglio fredda di frigo.
- non è assolutamente troppo dolce, anzi lo zucchero a velo di copertura è complemento necessario!
- non cuocerla troppo, pena un dolce secco: deve rimanere morbido e scioglievole.
- quelle nella foto sono uova intere montate benissimo, non solo albumi!
- la torta gonfia in forno per la presenza delle uova montate ma si affloscia un po' dopo la cottura, è normale...si vede anche nella foto. Basta farla nello stampo di misura indicata perchè rimanga più o meno come la mia. Se invece non si riesce a tagliare vuol dire che non era cotta abbastanza o che le uova non sono state lavorate a sufficienza ( i miei 10 minuti di bimby vanno convertiti in almeno 15 con le fruste a mano...)

mercoledì 26 marzo 2014

TORTA RICICLO ALBUMI



E’ un periodo di dolci per me….

Si dice che la colazione è il pasto più importante della giornata ed eccola la torta che ha accompagnato la colazione di questi  giorni.

Avrei dovuto abbellirla con l’aggiunta finale dello zucchero a velo, che si sa che è spesso fondamentale  per una bella presentazione, ma per le torte che consumiamo al mattino, in famiglia non lo aggiungo, così per ridurre le calorie :) ….. (si mangia con meno rimorsi  e più serenità !!!)

La ricetta proviene dal forum Bimby e il dolce è adatto per  l’inzuppo

Ingredienti - le mie modifiche tra parentesi

250 gr.di farina 00
180 gr. di burro morbido
130 gr.di zucchero semolato
5 albumi
lievito x dolci
2 arance non trattate  ( limoni e il succo di mezzo limone)
zucchero a velo 2 cucchiai
sale un pizzico
(granella di mandorle)


Esecuzione con il Bimby:

Inserire nel boccale con lame in movimento lo zucchero e la buccia delle arance (x me limoni), tritare 15 sec.vel.7-8 .
Unire il burro 30 sec. vel.4
aggiungere il sale la farina 40 sec. vel 4
unire  gli albumi non montati 30 sec vel 4
infine  il lievito 30 sec. vel. 4.
Imburrare e infarinare una tortiera di cm.24,  oppure come nel mio caso bagnare e strizzare la carta da forno, foderare la teglia e mettervi l'impasto ( io ho aggiunto la granella di mandorle in superficie) infornate a 160 ° se ventilato a 180 °se statico per 30 -35 minuti( fare la prova stecchino !! ) Una volta sfornata lasciarla raffreddare e cospargere di zucchero a velo  
 

sabato 15 marzo 2014

CIAMBELLONE 4/4 ALLA RICOTTA


Ci sono ancora !
ogni tanto mi affaccio sul mio blog un pò antiquato ma molto più spesso leggo di voi, prendo e rubo idee che realizzo.
Questo dolce è da tantissimo che volevo farlo, oggi casualmente avevo in casa tutti gli ingredienti ed ECCOLO !


Tra parentesi le mie modifiche. 

CIAMBELLONE 4/4 ALLA RICOTTA (Maria Luisa Trapanotto)

gr 250 di farina
gr 250 di ricotta
gr 250 di zucchero (230 GR.)
gr 20 di burro
3 uova
una bustina di vanillina,
un pizzico di sale 
una bustina di lievito per dolci
gr 80 mandorle tritate

le uova con lo zucchero molto bene; unire la ricotta, il burro tagliato a pezzetti piccolissimi, la vanillina, il pizzico di sale,  la farina setacciata con il lievito e circa 50 gr si mandole tritate. Imburrare e infarinare  uno stampo da ciambella, mettervi dentro il composto , pareggiare tutto e cospargervi sopra le mandorle in granella e un pò di zucchero. Cottura cira 50 minuti forno statico.

mercoledì 3 luglio 2013

ORATE ALL'ACQUA PAZZA

orate all'acqua pazza crude

L'orata all'acqua pazza è un piatto semplice e veloce da realizzare, può essere preparata anche con altri pesci di medie piccole dimensioni come il branzino.
La cottura e gli ingredienti donano al pesce un sapore delicato e leggero.
Noi lo abbiamo preparato come piatto unico accompagnato da un'insalatina.

INGREDIENTI per 3 persone

4 orate sviscerate
2 bicchieri di vino bianco
1/2 bicchiere di acqua
pomodorini datterini  250 gr circa
aglio
prezzemolo
pepe
sale
olio evo

Squamare le orate e sciacquarle molto bene e asciugarle.
Insaporire l'interno con fettine di aglio, prezzemolo, sale e pepe.
Adagiare le orate in una pirofila da forno che le contenga bene, versare vino, acqua, un filo di olio, pezzettini di aglio e prezzemolo tritato.
Aggiungere i pomodori tagliati a pezzettini, aggiustare di sale e pepe. Scaldare il forno a 180°, infornare e cuocere per circa 25 minuti.
Sfornare, pulire il pesce togliendo la pelle e le lische ricavando dei filetti. Adagiare i filetti su un piatto di portata e cospargerli con il sughetto.
Ottimo piatto  :)


orate all'acqua pazza cotte
Related Posts with Thumbnails